BRACCIA RUBATE ALL’AGRICOLTURA

LA SPAZIALITÀ. BRACCIA RUBATE ALL’AGRICOLTURA 3

Braccia Rubate all’Agricoltura nasce come momento di raccordo di esperienze e interessi che animano quotidianamento Manituana, con lo scopo di dar vita a elaborazioni e pratiche che continuino la propria esistenza nello spazio e nelle nostre attività personali e collettive. Dopo le prime due edizioni, dedicate al lavoro intellettuale e alle autoproduzioni, la terza si pone lo scopo di analizzare il tema della spazialità, declinata in diversi ambiti: spazio virtuale, spazio psichico, spazio urbano, spazio dell’arte.

Martedì 2/5
h. 17 Laboratorio “(In) che mappa viviamo?”
h. 20 Serata di inizio festival: cena con ConMOI, alcool quanto basta, musica e allegria!

Mercoledì 3/5
h. 18 “Arte, Spazio e Corpo. Una lettura femminile dello spazio dell’arte.” con Elvira Vannini e Lisa Parola.

Giovedì 4/5
h. 18 Una terra diversa. Alternative al mercato e pratiche di economia solidale nelle scelte alimentari. A cura del g.a.s. di Manituana
h. 21 “Urbanesimo e capitalismo.” Con: Alberto Vanolo, Agostino Petrillo.

Venerdì 5/5
h. 18 Big data e network analysis. Spazi di liberazione nel mondo digitale. Intro teorica e dimostrazioni pratiche. Con: Daniele Gambit.
h. 20:30 “La materialità dello spazio e i processi di soggettivazione “ Con: Giovanni Leghissa.

Martedì 9/5
h. 21 Assemblea conclusiva del Festival

Commenti chiusi